Aristocratica News

la rivista delle mamme

Sfogo di una mamma-maestra: “vorrei che tutto questo finisca … perché non si possono vedere i nostri figli e, penso alunni fare lezione a distanza”

No, non posso vedere mio figlio quattordicenne sempre a casa, con le videolezioni, la mattina alzarsi più tardi di quando andava a scuola, intorno alle 8, rimanere in pigiama, con un pile sopra, prepararsi ad accendere il pc per collegarsi, per tutta la mattina …
Fare o non fare colazione, una spremuta e via , smangiucchiare davanti al pc a tutte le ore, poi quel mal di testa che non se ne va , perché troppe ore collegato la mattina e anche il pomeriggio per giocare online con gli amici…A volte va fuori, intorno casa, a scattare le foto con una nuova macchina fotografica, comprata con i suoi soldi, quelli che gli avevano dato per la cresima gli zii e i nonni…
Potrebbe stare anche più fuori … ma gli amici non ci sono come prima a ridere e scherzare…. No, vorrei tornasse tutto alla normalità, con la scuola che iniziava alle ore 8 e 15, comprare la colazione o ordinarla all’ operatore scolastico; poi con l’ intervallo, quella pausa che per gli alunni fa tanto bene, come del resto anche per gli insegnanti, dove poter condividere, parlare, staccare … Una scuola normale, dove ci si guarda negli occhi veri, non in un monitor, dive a volte questi ragazzi tolgono la telecamera o il microfono per andare al bagno, fare uno spuntino… Poi, la connessione che non fa , va e viene … Alle ore 13 stare ancora collegati, dopo, non aver voglia neppure di pranzare, ma mangiare fuori orario …
Per non parlare delle spiegazioni, delle interrogazioni, delle verifiche , così distanza…. Tutto questo, come mamma mi fa male , perché lo vedo demotivato e stanco e, come maestra, penso se mio figlio avrà capito l’ argomento nuovo… e se tutto quello che si fa a distanza rimarrà oppure no nella sua testa … Per non parlare delle verifiche che in quel modo non si possono fare , assolutamente, perché ho sentito, quando specialmente il sabato che non vado a scuola, che chi viene interrogato rimane un po’ impacciato… Non è il caso di mio figlio perché a lui la chiacchiera non manca ! Insomma,è triste tutto questo … Anche quello di non chiedere più ” Com’è andata a scuola?”
Questo è solo un mio pensiero …
Ma vorrei che tutto questo finisca … perché non si possono vedere i nostri figli e, penso alunni fare lezione a distanza!
Foto di mio figlio che mi inviò tramite Watzapp quando la connessione non faceva.”

Fonte: Pagina web di Maestra

Contattaci su Whatsapp
Invia
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: