Tendenze

Reborn Doll, il mio neonato in lattice

Donne che non possono avere figli e donne che hanno perso i loro bambini utilizzano reborn dolls, bambole artistiche perfettamente somiglianti ai bebè naturali.

Reborn dolls è la tendenza del momento


Uno dei fenomeni che si sta diffondendo tra le donne che non riescono a diventare madri è la cura di un neotato in lattice, dalle sembianze di un vero cucciolo di uomo. Queste bambole sono delle vere e proprie forme d’arte, rispecchiano perfettamente i canoni estetici dei neonati veri e possono tranquillamente essere confusi per tali. Il mercato delle reborn dolls si è sviluppato esclusivamente in rete, grazie ai più popolari siti di vendita o attraverso le pagine personali delle reborners. Presente ormai in tutto il mondo, il Re-borning è largamente praticato anche in Italia: tra le artiste più affermate, Laura Cosentino (http://www.laurareborndolls.it/) e Loredana Molina (http://reborneverland.jimdo.com/.

Molte donne si riuniscono in gruppi sui social per poter condividere la loro esperienza con le loro reborn dolls, bambole rinate in italiano.


Come ad esempio questa donna che ha preparato tutte le sue reborn dolls per festeggiare il capodanno insieme e lo condivide alle compagne del suo gruppo reborn

reborn dolls fb

In alcuni casi le bambole rinate possono essere utilizzate per trattare problemi anche strazianti, come  la perdita di un figlio, i bambini finti infatti stanno aiutando a riempire il vuoto per le mamme che hanno perso il loro piccolo.

Di seguito un servizio giornalistico della reporting #MegghiePalmer che descrive come una madre che ha perso suo figlio riesce a trattare la perdita attraverso l’ulizzo di una bambola che somiglia al figlio scomparso, un trattamento che serve a tutta la famiglia anche al fratellino.

Questa è la tendenza delle reborn dolls.

Rispondi