Aristocratica News

la rivista delle mamme

Pedofilia: sgominata in Germania rete Darknet, 400mila adepti

Pedofilia: sgominata in Germania rete Darknet, 400mila adepti

Piattaforma internazionale di scambio materiale pedopornografico

L’Anticrimine tedesco ha scoperto, collaborando con altri organi inquirenti nazionali e stranieri, una rete internazionale di materiale pedopornografico su Darknet, che si chiama Boystown. Stando alle indagini esiste dal giugno 2019 e conta circa 400 mila adepti.

Dalle Autorità tedesche arriva la notizia che è stata distrutta la piattaforma di pornografia infantile.

  • Le autorità tedesche hanno colpito una piattaforma sulla pornografia infantile.
  • 400.000 persone lo usavano regolarmente, ora è stato spento, come riferisce l’Ufficio federale di polizia criminale tedesco (BKA).
  • La piattaforma con il nome “Boystown” era gestita su server nella Repubblica di Moldova ed era accessibile solo tramite Darknet.

Le registrazioni degli abusi sui ragazzi sono state principalmente scambiate, inclusi “i casi più gravi”, scrive il BKA. Oltre alla piattaforma di immagini, c’erano diversi forum di chat per la comunicazione in diverse lingue. Il forum di pornografia infantile e altre piattaforme di chat sono stati disattivati.

Secondo le indagini in sei stati, quattro uomini sono detenuti in Germania e Paraguay. Sono stati perquisiti appartamenti in Nord Reno-Westfalia, Baviera e Amburgo.

3500 post pubblicati

I tre principali sospettati sono presunti amministratori della piattaforma. Si tratta di un uomo di 40 anni del distretto di Paderborn, un uomo di 49 anni del distretto di Monaco e un uomo di 58 anni della Germania settentrionale che vive in Sud America da diversi anni, hanno detto gli investigatori. Un altro sospettato di 64 anni di Amburgo è sospettato di aver pubblicato più di 3500 post come uno degli utenti più attivi della piattaforma.

fonte: ansa.it e www.srf.ch

Contattaci su Whatsapp
Invia
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: