Bambini neonati

Neonato che piange: come calmarlo?

Neonato che piange spesso può essere calmato attraverso una serie di tecniche

Ogni volta che il bambino piange provate questasemplice tecnica per la quale occorrono solo pochi secondi

  1. Fermatevi: Ricordate che il pianto è il suo linguaggio
  2. Ascoltate: Che cosa significa questo pianto particolare?
  3. Osservate: Che cosa sta facendo? Che cos’altro sta succedendo intorno a lui?
  4. Qual è il problema?: valutate la situazione e rispondete sulla base di quanto avete visto e ascoltato

Fermatevi: state fermi un momento dove siete e aspettate un momento; non è necessario che vi precipitiate a prendere in braccio il piccolo nell’istante in cui piange. Fate tre respiri profondi per trovare il vostro baricentro interiore e migliorare le vostre capacità di percezione. Ciò vi aiuterà anche a liberare la mente dalle voci e dai consigli degli altri, cosa che spesso impedisce di essere obiettivi.

Ascoltate: il pianto è il linguaggio del neonato. Questo momento di esitazione non significa che dobbiate lasciarlo piangere, ma piuttosto che dovete ascoltare quello che sta cercando di dirvi.

Osservate: Cosa vi sta comunicando il suo linguaggio corporeo? Cosa succede intorno a lui? Cosa stava succedendo prima che “dicesse” qualcosa?

Qual è il problema?: Se ora mettete iniseme tutte le informazioni- quello che avete sentito e visto, così come la fase della routine giornaliera in cui si trova il bambino – sarete in grado di farvi un’idea delle sue necessità.

Quando un neonato piange perchè bisogna fermarsi?

L’istinto naturale dei genitori è quello di correre da lui. Probabilmente perchè si pensa che sia in difficoltà o peggio che il pianto sia una cosa negativa. In realtà è importante imparare a dominare queste emozioni, fermandosi un momento a riflettere.

E’ bene farlo per tre motivi:

  1. Il bambino ha bisogno di sviluppare la sua voce
  2. Per incoraggiate il bambino a calmarsi da solo
  3. Imparare il linguaggio del vostro bambino

Fonte: libro Il linguaggio segreto dei neonati di Tracy Hogg

Rispondi