Covid-19 Eventi Milano

Il Giardino delle Esperidi Festival: le favole al telefono diventa spettacolo dal vivo | Programma

Da sabato 27 giugno a domenica 5 luglio torna Il Giardino delle Esperidi Festival, quest’anno dal titolo Esperidi on the Moon, organizzato, per il sedicesimo anno, da Campsirago Residenza. Dopo tre mesi di emergenza in cui, le favole al telefono, è stato realizzato al telefono a distanza per 965 famiglie costrette a rimanere a casa, lo spettacolo va in scena in prima nazionale nella sua forma originaria.

Il Giardino delle Esperidi Festival: dal 27 giugno al 5 luglio, le favole al telefono diventa uno spettacolo dal vivo

Da sabato 27 giugno a domenica 5 luglio torna Il Giardino delle Esperidi Festival, quest’anno dal titolo Esperidi on the Moon, organizzato, per il sedicesimo anno, da Campsirago Residenza. Anche quest’anno una parte della programmazione è dedicata alle nuove generazioni con tre spettacoli prodotti da Campsirago Residenza e allestiti all’aperto. Il festival applicherà i protocolli di Regione Lombardia e Governo per la partecipazione in totale sicurezza del pubblico.

Sabato 27 giugno, alle 16.00, nel parco di Villa D’Adda Sirtori di Olginate, debutta dal vivo Favole al telefono di Campsirago Residenza, con la regia di Anna Fascendini. Dopo tre mesi di emergenza in cui è stato realizzato al telefono a distanza per 965 famiglie costrette a rimanere a casa, lo spettacolo va in scena in prima nazionale nella sua forma originaria. In occasione dei cento anni dalla nascita di Gianni Rodari, Favole al telefono è un’originale lettura-gioco animata e interattiva del grande classico per l’infanzia. Un curioso personaggio porta con sé una vecchia valigia, un vecchio telefono a rotella e un grande libro: il telefono suona e dall’altra parte della cornetta c’è il ragionier Bianchi per davvero! Quel ragionier Bianchi di Varese che Rodari immagina telefonare alla sua bambina tutte le sere per raccontarle una storia. Favole al telefono, con Giulietta De Bernardi e Soledad Nicolazzi, è una lettura animata di quattro favole che non solo coinvolge i bambini in un gioco interattivo e nella scelta, ma che si propone di incentivare la voglia di leggere le altre, giocare con le storie del libro e perfino di inventarne di nuove. Alla base c’è un lavoro drammaturgico e la rielaborazione dei trucchi che Rodari usava per insegnare ai bambini a inventare storie, espressi nella sua Grammatica della fantasia.

Domenica 28 giugno, in doppia replica alle 10.30 e alle 16.00, sul lungo lago di Olginate, va in scena, per bambini e ragazzi, lo spettacolo itinerante E io non scenderò più della compagnia Stradevarie, di e con Soledad Nicolazzi. Liberamente ispirato al Barone Rampante di Italo Calvino, lo spettacolo racconta ai giovani spettatori dell’amore per la libertà e per la scoperta della natura, dell’avventurosa ricerca d’identità che c’è in ognuno, della voglia di crescere e al tempo stesso di restare bambini. La narrazione si alterna a scene grottesche, buffe, poetiche, coinvolgenti: si racconta di com’è star sopra un ramo al tramonto e sentire il profumo delle magnolie e innamorarsi, per la prima volta, a undici anni. Di ladri di frutta, dell’incontro con il temibile Gian de Brughi, il brigante appassionato di libri. E di Cosimo Piovasco di Rondò, il ragazzino che viveva sugli alberi in un mondo tutto suo, ma che riusciva a stare con gli altri come nessuno.

Venerdì 3 luglio nel chiostro del Municipio di Ello e sabato 4 luglio nella frazione di Bestetto del comune di Colle Brianza (via Vigneti 1), sempre alle 16.00, va in scena nuovamente Favole al telefono.

Domenica 5 luglio, in doppia replica alle 10.30 e alle 15.30, viene presentato in anteprima nazionale di Alberi maestri Kids di Pleiadi, spettacolo itinerante ed esperienziale nel bosco di Campsiargo alla scoperta dell’incredibile vita degli alberi. Utilizzando le tecniche del teatro immersivo, momenti di incontro con esseri straordinari, suoni registrati con il sistema bi-neurale, i bambini vivono un’esperienza straordinaria, in cui la fascinazione performativa si mescolerà ad una vera e propria esperienza personale. Un personaggio fiabesco guiderà i bambini in un percorso-spettacolo emozionate, una grande avventura attraverso il bosco e le sue creature. I bambini incontreranno radici viventi da dissetare, vedranno piccoli funghi spuntare dalla terra, conosceranno gli elementali del bosco, gli spiriti degli alberi, fino a comprendere il principio della vita sulla terra: i semi. Attraverso piccole prove i bambini compiono un percorso di scoperta del mondo degli alberi per giungere ad incontrare il grande Albero degli alberi. E qui, la vita ricomincerà grazie ai bambini che riceveranno in dono dal grande gigante i suoi preziosi semi.

Esperidi on the Moon, la cui direzione artistica è curata da Michele Losi, è un progetto di Campsirago Residenza con il sostegno di MIBACT, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo. Ha il riconoscimento di Europe For Festivals e il patrocinio della Provincia di Lecco. Ha il contributo della proloco di Olginate. Sponsor Baggi. Media partner dell’edizione 2020 sono Radio Popolare, La Provincia di Lecco, Krapp’s Last Post.

Informazioni e biglietti

L’acquisto dei biglietti è possibile solo in prevendita online su Do It Yourself e punti vendita SisalPay: www.diyticket.it

Prenotazioni obbligatorie scrivendo alla mail esperidi@campsiragoresidenza.it solo per i biglietti omaggio e disabili.

INFORMAZIONI SPECIFICHE COVID-19

Nel rispetto del pubblico, degli artisti e dello staff del festival è attivo un protocollo che recepisce le linee guida regionali e nazionali sulle riaperture degli spazi di spettacolo. In particolare: riduzione capienza spazi di spettacolo, distanza di sicurezza, controllo accessi.

Nel rispetto della salute comune e per vivere al meglio il Festival, raccomandiamo il pubblico di:

  • portare la mascherina;
  • non partecipare al festival in caso di malessere;
  • seguire con attenzione e collaborazione le indicazioni del protocollo di sicurezza e le buone pratiche di comportamento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: