Malattie Tendenze

Congelare gli alimenti ad una temperatura inferiore ai 5 gradi per evitare la Listeria

Ritirati 14 lotti di minestrone congelato a richio Listeria in Italia.

Che cos’è la Listeria? La Listeria è una famiglia di batteri composta da dieci specie. Una di queste, Listeria monocytogenes, causa la listeriosi, una malattia che colpisce l’uomo e gli animali.

La Listeria si trova nel terreno, nelle piante e nelle acque. Anche gli animali, tra cui bovini, ovini e caprini, possono essere portatori del batterio. Il consumo di cibo o mangime contaminato è la principale via di trasmissione per l’uomo e gli animali.

Il batterio Listeria può essere presente in diversi alimenti pronti e, a differenza di molti altri batteri di origine alimentare, tollera gli ambienti salati e le basse temperature (tra i 2 e i 4 gradi).

I sintomi variano, da lievi sintomi simil-influenzali, come nausea, vomito e diarrea, a infezioni più gravi, quali meningite e altre complicanze potenzialmente letali. Le persone più sensibili alle infezioni da Listeria sono gli anziani, le donne in gravidanza, i neonati e le persone con deficit del sistema immunitario. Negli animali come ovini e caprini, la listeriosi può causare encefalite, aborto o mastite.

Gli animali possono anche essere portatori dei batteri senza ammalarsi. Listeria monocytogenes può essere presente in molti alimenti, tra questi: pesce affumicato, carne, formaggi (in particolare formaggi a pasta molle) e ortaggi crudi. A casa, si consiglia ai consumatori di tenere bassa la temperatura del frigorifero, al fine di limitare la potenziale crescita di batteri, come Listeria, qualora fossero presenti negli alimenti pronti. Le organizzazioni internazionali, come l’Organizzazione mondiale della sanità, consigliano di refrigerare gli alimenti a una temperatura inferiore ai 5 gradi

Il Ministro della Salute Giulia Grillo ha detto che sono pochissime le partite di verdure a richio Listeria presenti nel nostro paese, sono state già ritirate e al momento non risulta nessun focolaio di infezione. In sostanza la situazione sarebbe considerata alla luce dei dati in possesso fino ad ora ”contenuta” e non preoccupante, anche perchè il batterio viene distrutto nella cottura, trattamento necessario per la preparazione dei minestroni ritirati dal commercio. 14 lotti di minestrone ritirati della Findus per potenziale contaminazione da Listeria.

La Coldiretti ha detto: “Occorre evitare pericolosi allarmismi in un situazione in cui gli italiani hanno consumato 402,5 milioni di chili di vegetali surgelati nel 2017 con un aumento dell’1,8% rispetto all’anno precedente, dovuto proprio alla crescita a tavola dei vegetali naturali e in particolare delle zuppe, dei passati e dei minestroni
Il Codacons, invece ha chiesto subito controlli a tappeto: ”Ennesimo scandalo alimentare in Italia che, nonostante le rassicurazioni del Ministero della salute, rischia di avere dimensioni enormi e di coinvolgere milioni di italiani”.

E’ evidente che il solo ritiro volontario di alcuni lotti potenzialmente pericolosi non è affatto sufficiente – afferma il presidente Carlo RienziLa listeriosi è una malattia gravissima con un elevato tasso di mortalità, e occorre attivarsi subito per evitare focolai anche in Italia: per questo il Codacons diffida oggi il Ministro della salute Grillo e i Nas a svolgere controlli a tappeto in tutta Italia, attraverso analisi a campione sui prodotti in vendita nei supermercati di tutta la penisola e contenenti ortaggi surgelati”.

 

Rispondi