Mamme Post Parto

Come riprendersi dopo il parto? Dieci regole per rimettersi in sesto

Come riprendersi dopo il parto, 10 regole per ritornare in forma e stare bene

 

  1. Mangiate: seguite una dieta equilibrata, di ameno 1500 calorie al giorno, 2000 se sllattate al seno. Non controllate il vostro peso. Tenete scorte di cibo nel freezer o indirizzi di takeaway a portata di mano.Ragazza-mangia-cibo-sano_aristocraticanews

 

  1. Dormite: fate un sonnellino ogni pomeriggio, anche più spesso se potete. Alternatevi con il papà.donna-che-dorme-in-un-letto_aristocraticanews

 

  1. Fate esercizio fisico: non usate attrezzi e non allenatevi per almeno sei settimane. Fate piuttosto lunghe passeggiatemamme_lunghe_passeggiate_aristocraticanews

 

  1. Trovate qualche momento per voi stesse: chiedete a vostro marito, a un parente o a un amico di darvi il cambio, in modo da essere davvero in libera uscitadonna_in_libera_uscita_aristocraticanews

 

  1. Non fate promesse che non potete mantenere: dite a tutti che non sarete disponibili per almeno uno o due mesi. Se avete già preso troppi impegni, disdicetelidisdire_appuntamenti_aristocraticanews
  2. Stabilite delle priorità: Cancellate dalla lista le cose non essenziali

 

  1. Pianificate: Stendete un elenco di baby-sitter; programmate i menu; scrivete una lista in modo da fare spese solo una volta la settimana. Per riprendere attività precedenti la nascita del bambino, come un incontro di lettura settimanale, coordinatevi con vostro maritodonna_scrive_aristocraticanews

 

  1. Accettate i vostri limiti: Se siete stanche, stendetevi sul letto, se avete fame, mangiate; se siete arrabbiate, lasciate la stanza!donna-arrabbiata_aristocraticanews

 

  1. Fatevi aiutare: Nessuno può farcela da solinonni-e-nipote-aristocraticanews

 

10. Viziatevi: più regolarmente che potete, concedetevi un massaggio (da qualcuno che abbia familiarità con il corpo nella fase post partum), una pulizia del viso, una manicure o una pedicure.)

donna-pedicure_aristocraticanews

 

fonte: il linguaggio segreto dei neonati Tracy Hogg

Rispondi