Bambini

Come insegnare ai bambini a dormire nel proprio letto

Come insegnare ai bambini a dormire nel proprio letto, bisogna coinvolgerli.

Quando si decide che è tempo di far dormire il bambino nella sua camera bisogna organizzarsi per insegnargli a dormire nel proprio letto.
Accompagnare il bambino nella sua nuova avventura, può essere un modo indolore per convincerlo che la sua stanza e il suo letto sono la scelta migliore per lui. Messo il bambino a letto il genitore, la mamma o il papà come preferisce il bambino, potrebbe sdraiarsi accanto a lui. Raccontare una storia, per chi è credente recitare la preghiera della buona notte, fare quattro chiacchiere sotto un cielo di stelle proiettate sul soffitto, tutto questo potrebbe essere un buon modo per avvicinare il bambino al sonno serenamente.

E’ possibile utilizzare il proiettore come luce notturna per creare atmosfere magiche con i propri bambini. Si potrebbe invitare il bambino a scegliere il colore della luce che preferisce, verde, blu o arancione, e lasciarlo raccontare quello che le stelle gli suscitano.
E’ una esperienza sensoriale e relazionale molto interessante, quando il proiettore si spegne dopo 75 minuti e il bambino si è addormentato, il genitore può decidere di accendere una luce più evidente.
Spesso i bambini si svegliano durante la notte e possono avere paura del buio per insegnagli a dormire nel proprio letto,
Per questo il proiettore non può essere utilizzato come unica luce notturna ma va integrato.
mappamondo_luce_notturna_aristocraticanews

E’ possibile creare un sistema di illuminazione che gli permetta di vedere la stanza così com’è durante la notte e dargli la possibilità di muoversi liberamente limitando le crisi di pianto o la necessità di spostarsi nel lettone dei genitori. La soluzione per integrare la luce nottura è un mappamondo che si accende. Il mappamondo con la lampadina all’interno produce una luce fioca e soffusa che illumina la stanza ma la rende accogliente per il sonno.

Rispondi